I viaggi del matto
Le onde cerebrali sono coerenti
Federico N. Montecucco01-02-2022
Tempo di lettura: 3 minuti
Tra l’assenteismo e l’indifferenza poche mani, non sorvegliate da alcun controllo, tessono la tela della vita collettiva, e la massa ignora, perché non se ne preoccupa

(Antonio Gramsci)

La coscienza del Sè

Nella visione olistica dell’essere umano l’elemento più significativo della crisi moderna è il vuoto che sperimentiamo quando si nasce e si vive senza l’energia del cuore e senza il riconoscimento del proprio Sé, della propria individualità profonda. 

Secondo la nostra concezione i blocchi psicosomatici collettivi osservabili nella larga maggioranza delle persone che vivono nella nostra società sono dovuti ad una causa fondamentale: l’inibizione della coscienza di Sé

Riteniamo che questa inibizione sia dovuta alla quasi totale mancanza di conoscenza che la società ha della “coscienza di sé” e quindi alla mancanza di riconoscimento del Sé del figlio, da parte dei genitori e delle persone che il figlio incontrerà nella sua crescita. Un circolo vizioso che vincola la modalità collettiva di educazione e di sviluppo umano. Ma quali sono le basi scientifiche del processo di inibizione della coscienza di sé? E in che modo questa mancanza condiziona lo sviluppo neuropsichico di un bimbo?

La coscienza si trasmette per sincronizzazione empatica

Le nostre ricerche sulla coerenza cerebrale tra i cervelli delle persone in relazione (amici, partner, marito-moglie, terapeuta-paziente, maestro-allievo, ecc.) provano in modo evidente che: parallelamente alla “risonanza empatica”, basata sulla connessione emozionale tra persone in relazione affettiva, esiste una “risonanza neuropsichica” che si manifesta come “coerenza EEG” ossia come sincronizzazione tra le onde elettroencefalografiche delle due persone.

Questo è vero nel bene e nel male.

Ciò che ci ha realmente sorpreso, e a volte turbato, è la coerenza EEG che si instaura tra persone in relazioni di dominanza-subordinazione. In questi casi si osserva che la specifica struttura EEG della persona dominante (genitore, coniuge, maestro) si impone su quella di chi è dipendente o subordinato (figlio, coniuge, allievo) che l’adotta come sua, sia in senso positivo che in senso negativo.
Nella fig. 1 vediamo una straordinaria sincronizzazione EEG tra madre e figlia.

Fig.1

Possiamo con buona ragione ritenere che la comunicazione eeg madre-figlio possa instaurarsi anche nella relazione madre-feto, e quindi che a livello intrauterino questi condizionamenti siano attivi già dai primi mesi di vita. Le ricerche sulle interferenze epigenetiche delle madri stressate sui recettori del cortisolo e della serotonina del feto sono una delle possibili conferme. 

Nella fig. 2 vediamo la risonanza neuropsichica ( elevatissima coerenza EEG) tra due persone in meditazione silenziosa.

Fig.2

Nella fig. 3 vediamo invece il quadro elettroencefalografico di due persone innamorate, che mostra una elevatissima sincronizzazione in cui si nota una inversione di polarità (yin – yang). Abbiamo quindi prove sperimentali che gli stati di coscienza sono “trasmessi” anche come campi elettromagnetici.

Fig.3

Abbiamo rilevato anche delle situazioni dove una persona dominante in stato di stress e tensione, con una tipica coerenza eeg negativa, influenzava sfavorevolmente la moglie (sottomessa) che, quando era con lui, mostrava un abbassamento della sua normale coerenza eeg. Questo meccanismo di sincronizzazione neuropsichica può quindi generare sia una accelerazione positiva e costruttiva dei comportamenti e delle strutture emozionali e psicologiche (come nel caso del terapeuta-paziente), sia un condizionamento negativo e diventare così strumento di condizionamento psicofisico, di controllo e di plagio.

Possiamo con buona ragione ritenere che la comunicazione eeg madre-figlio possa instaurarsi anche nella relazione madre-feto, e quindi che a livello intrauterino questi condizionamenti siano attivi già dai primi mesi di vita. Le ricerche sulle interferenze epigenetiche delle madri stressate sui recettori del cortisolo e della serotonina del feto sono una delle possibili conferme.


Le librerie



(Potete trovare i libri online o presso la vostra libreria di fiducia)



Le librerie



(Potete trovare i libri online o presso la vostra libreria di fiducia)