Gli ordini dell'amore
Le leggi dell'amore che governano le costellazioni
Giuseppe Montaldo07-05-2010
Per diminuire la sofferenza del dolore, dobbiamo fare una distinzione cruciale tra il dolore del dolore e il dolore che creiamo dai nostri pensieri sul dolore. La paura, la rabbia, il senso di colpa, la solitudine e l’impotenza sono tutte risposte mentali ed emotive che possono intensificare il dolore

(Howard Cutler)

Gli ordini dell amore

La legge dell`appartenenza

 Tutti i componenti di una famiglia hanno pari diritto di esserne parte. Ognuno, prescindere da chi sia, quando arrivi o cosa faccia, ha ugualmente diritto a occupare il proprio posto al suo interno. Non fa alcuna differenza che un figlio sia un geniale musicista, abbia delle malattie o degli handicap psicofisici o soffra di gravi disturbi del comportamento. Lo stesso vale anche per la famiglia allargata.
Il fatto che qualcuno sia morto in giovane età o si sìa suicidato non cambia niente rispetto al suo basilare diritto di appartenenza. Tutti devono essere parimenti inclusi e rispettati.


La legge della gerarchia

 I componenti di un sistema familiare si collocano al suo interno secondo l’ordine di arrivo.Quelli che sono arrivati prima si collocano “più in alto” di chi è arrivato in seguito. I fratelli o le sorelle maggiori hanno priorità su quelli minori; la prima moglie deve essere ricordata come la prima, la seconda come quella che precede la terza e così via.


La legge dell`equilibrio

 Qualsiasi ingiustizia subita o compiuta da un membro della famiglia che appartenga a una generazione precedente deve essere successivamente bilanciata dall’operato di un membro della stessa famiglia.
Sul piano personale siamo consapevoli del desiderio di pareggiare qualcosa che ci è successo, restituendo un favore o una ferita ricevuti. Esiste però una forza molto più potente in gioco nel sistema familiare, una forza che ci costringe a pagare non per i nostri misfatti bensì per quello che possono aver fatto i nostri antenati. All’interno del sistema familiare qualunque atto negativo commesso in passato e a cui non è stato posto rimedio finirà per palesarsi nelle generazioni successive, come un virus da sempre presente nell’organismo ma che assume solo dopo tempo il carattere di malattia.


"La scoperta di queste leggi non scaturisce da un ragionamento etico ma dalla semplice osservazione, ovvero da quello che è comunemente conosciuto nei circoli accademici come approccio fenomenologico alla realtà."
(Le radici dell’amore - Svagito)


 


Le librerie



(Potete trovare i libri online o presso la vostra libreria di fiducia)