Blog: Le farine integrali

Impariamo a distinguerle
Giuseppe Montaldo09-05-2023
Tempo di lettura: 3 minuti

  • Le farine integrali    / 23
Benedetta gente, farebbero qualsiasi cosa per far finta che la magia non esiste, anche quando ce l’hanno sotto il naso.

(Joanne Rowling)

Le farine integrali

Sapere quali farine stiamo mangiando è importante se vogliamo nutrire in maniera sana il nostro corpo fisico. Quindi è bene essere informati.

Le farine bianche raffinate non sono alimenti salutari perché dalla materia prima viene scartato il germe e la crusca i quali sono quegli elementi che contengono vitamine e Sali minerali e quindi garantiscono la vitalità al cibo e l’energia di cui il nostro corpo ha bisogno.

Non solo ma, attraverso le produzioni industriali sono solo un concentrato di amido e glutine. Oltre a ciò con le farine bianche stiamo mangiando un cibo morto che serve solo ad ingrassare ma che non dà nessun contributo alla nostra salute; anzi la può compromettere.

Non stupisce allora che patologie, un tempo considerate rare, come la celiachia, oggi sono così diffuse nella popolazione.

Per cui è consigliabile non abusarne e sostituirle gradualmente con le farine integrali.

Però anche qui è importante fare un distinguo:

infatti le farine integrali non sono tutte uguali.

Quando andate al supermercato e comprate una farina integrale non è detto che lo sia veramente.

Le farine ‘integrali’ che trovi in commercio in realtà sono FARINE SUPER RAFFINATE (perché meno costose) a cui è stata aggiunta CRUSCA.

Quindi, quando mangi un prodotto a base di queste farine ‘ricostruite’, non mangi un vero prodotto sano e nutriente, ma la solita vecchia farina bianca molto raffinata con l’aggiunta di crusca. Non solo, mangi un prodotto che è passato attraverso ancora più processi di lavorazione di quelli a base di farina raffinata normale!

E i princìpi nutritivi buoni che conteneva la farina quando ancora non era raffinata?

Si perdono, assieme alla digeribilità.

Infatti una farina molto raffinata è più difficile da digerire di una farina non raffinata, proprio perché è PIENA di glutine e scarsa di elementi buoni.

La farina integrale è la migliore in termini di sostanze nutritive, dato che mantiene in sé il germe di grano, le vitamine e i minerali del grano. Per produrre la farina integrale, nella maggioranza dei casi, i produttori usano la farina raffinata di “Tipo 0” alla quale uniscono direttamente la crusca (farina integrale ricostruita).

Visivamente non vi è differenza fra le due farine, “integrale” e “integrale ricostruita”, ma nutrizionalmente c'è una grande differenza.

La farina Integrale ricostruita contiene quantità nettamente inferiori di minerali, vitamine, enzimi e grassi. Queste sostanze sono particolarmente importanti dal punto di vista nutrizionale.

Come Riconoscere la “vera” farina integrale da quella “ricostruita”?

Dato che al supermercato troverai facilmente la “finta” farina integrale, ti consiglio di prestare attenzione all'etichetta. Orientati innanzitutto verso farine biologiche e macinate a pietra. Anche in questo caso comunque leggi l'etichetta. Se leggi farina integrale e fra parentesi (farina di frumento) e crusca, sei davanti una farina 00 con l'aggiunta di crusca, quindi è una farina “ricostruita” povera di nutrienti benefici al nostro organismo. Ancora meglio se acquisti una farina da grani antichi.

I grani moderni sono stati geneticamente modificati dal bombardamento dei raggi gamma. Quali sono le conseguenze di tali azioni scellerate?

Drastica diminuzione della qualità del glutine.

Il glutine moderno è molto resistente e arriva indigerito sino al colon.

Questo ha comportato un aumento esponenziale delle intolleranze al glutine, celiachia e svariate malattie autoimmuni.

Allora perché non tutti hanno la celiachia?

Se è vero che il glutine arriva ingerito fino al colon i celiaci a questo punto somatizzano con diversi tipi di reazioni.

Ma, mi chiedo: come faccio a sapere che io e i non celiaci, quelli che non hanno reazioni avverse, non subiamo dei piccoli danni permanenti al nostro intestino?

Quindi magari non siamo celiaci ma, per il nostro intestino, il dover entrare in contatto col glutine non digerito cosa può comportare?

Non ho risposte.

Ognuno ne tragga le conseguenze e impari ad avere cura del proprio corpo allargando le sue conoscenze e sperimentando.

Si impara dalla conoscenza ma questa non serve se non impariamo a metterla in pratica!


Le librerie



Potete trovare i libri qui o presso queste librerie:



  • Le farine integrali   Mag / 23



  • Le librerie



    Potete trovare i libri qui o presso queste librerie: